Skip to main content

Nonostante l’emergenza Covid-19 che ha messo a dura prova anche quest’anno scolastico, si è concluso il progetto di educazione ambientale RiciClick® promosso da RICREA, con il patrocinio del Ministero dell’ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, e rivolto agli alunni delle scuole secondarie di tutta Italia.

Al contest fotografico, giunto alla sua sesta edizione, hanno partecipato oltre 1000 ragazzi per un totale di 100 scuole su tutto il territorio nazionale.

Per la giuria è stato difficile scegliere le tre foto da premiare inviate tramite l’App gratuita RiciClick®, tutte originali e ben focalizzate sul tema del concorso “Mi rifiuto!”. Alla fine la preferenza è andata agli alunni Francesco Dente di Milano, Kristel Lazzarotto di Messina e Rita Veneziano di Curinga (CZ).

“Uno dei modi più creativi per riutilizzare l’acciaio” – scrive Francesco Dente, primo classificato dell’Istituto Salesiano S. Ambrogio di Milano, classe I B – “è la realizzazione di un’opera d’arte… un’opera speciale perché riflette i colori del mondo che la circonda!” Il suo scatto riproduce un imballaggio in acciaio ai piedi di una moderna e colorata scultura che abbellisce il parco di City Life a Milano. L’imballaggio si integra con l’arte e con la natura, riflettendone i colori.
L’immagine ha colpito per la qualità della tecnica fotografica, l’ambientazione e il messaggio che viene ben sintetizzato anche nel titolo: “L’arte del riciclo”.

“Con le nuove o con le vecchie tecnologie l’importante è passare parola”. Questo è il testo scritto da Kristel Lazzarotto dell’Istituto Comprensivo Enzo Drago di Messina, II F, a cui va il secondo premio. La sua foto dal titolo “Passa parola: Mi rifiuto!” rappresenta un rudimentale “telefono senza fili” costruito con due barattoli d’acciaio, utilizzato da un papà e da un ragazzo. Da una generazione all’altra, che il telefono sia più o meno tecnologico, ciò che conta è il messaggio che ci si passa: riciclare l’acciaio!

“Mi rifiuto di stare qui!” è il titolo della foto terza classificata e anche il grido di ribellione e protesta del pupazzetto Robin, fatto di barattoli d’acciaio. Robin si trova su una bellissima spiaggia, ma sa che il suo posto non è lì. E, come sottolinea l’autrice dello scatto, Rita Veneziano dell’Istituto Comprensivo Statale Curinga di Curinga (CZ), III A, “l’acciaio non è un rifiuto!”. È un materiale prezioso: il suo posto non è una spiaggia, non è una discarica, ma è il cassonetto della raccolta differenziata. Da qui comincerà il suo viaggio verso una nuova vita.

Anche quest’anno RiciClick® ha centrato il suo duplice obiettivo: rivelare ai ragazzi i trucchi per scattare bellissime foto con lo smartphone e insegnare loro a non disperdere nell’ambiente gli imballaggi usati d’acciaio, facendo una corretta raccolta differenziata.

“Insegnare alle nuove generazioni il valore del riciclo attraverso la raccolta differenziata è fondamentale, e per questo la scuola è per noi un obiettivo prioritario” – ha spiegato Roccandrea Iascone, responsabile comunicazione di RICREA – “Con questa iniziativa invitiamo gli alunni a utilizzare il proprio smartphone per realizzare scatti fotografici, spiegando poi in modo efficace e divertente che gli imballaggi in acciaio come scatolette, barattoli, bombolette, latte, fusti e tappi corona, si riciclano al 100% e all’infinito, per rinascere sotto nuove forme. Sono una risorsa, e dopo l’utilizzo è importante conferirli correttamente nel contenitore per la raccolta dei metalli”.

Le classi degli autori delle prime tre foto classificate saranno premiate da RICREA ognuna con una gift card per l’acquisto di materiale didattico. I giovani fotografi vincitori, inoltre, riceveranno un trofeo individuale con la riproduzione della propria foto su una lastra d’acciaio. I loro lavori e quelli selezionati dalla giuria con una menzione speciale saranno poi raccolti in una pubblicazione cartacea che verrà regalata alle loro classi.

La giuria ha inoltre assegnato 18 menzioni speciali per i seguenti alunni:

MARTINA STELLA ANDREACCHIO per la fotografia dal titolo “Acciaio, che forza!” Classe 2 F, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Enzo Drago”, Messina (ME) Insegnante: Laura Marino

PAOLO FORTUNATO BONFIGLIO per la fotografia dal titolo “Il tempo passa, l’acciaio resta!” Classe I F, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Enzo Drago”, Messina (ME) Insegnante: Laura Marino

FRANCESCO D’ANGELO per la fotografia dal titolo “Il bruco”
Classe II F, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Enzo Drago”, Messina (ME) Insegnante: Laura Marino

GABRIELE GATTUSO per la fotografia dal titolo “Il mondo che vorrei”
Classe II C, Scuola Secondaria di Primo Grado “IV Istituto Comprensivo Domenico Costa”, Augusta (SR) Insegnante: Carolina Coppola

GIORGIA RAMACI per la fotografia dal titolo “Scegli la strada giusta”
Classe II C, Scuola Secondaria di Primo Grado “IV Istituto Comprensivo Domenico Costa”, Augusta (SR) Insegnante: Carolina Coppola

MATTEO DIMAURO per la fotografia dal titolo “Da un “RIFIUTO” si riparte”
Classe I D, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Elio Vittorini”, Solarino (SR) Insegnante: Melissa Puglisi

FEDERICO PASCALE per la fotografia dal titolo “In giuste mani, la fragilità cessa di esser acciaio” Classe III A, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Curinga”, Curinga (CZ) Insegnante: Francesco Manfredi

FRANCESCO ANTONIO SERRATORE per la fotografia dal titolo “Riciclare…per guardare un mondo più pulito”
Classe I A, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Curinga”, Curinga (CZ) Insegnante: Francesco Manfredi

ELENA DE PACE per la fotografia dal titolo “Sole in scatola”
Classe II D, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Curinga”, Curinga (CZ) Insegnante: Francesco Manfredi

MARIA LUISA DE PACE per la fotografia dal titolo “Archeo connubio”
Classe II A, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo Curinga”, Curinga (CZ) Insegnante: Francesco Manfredi

MATTEO OMODEI ZORINI per la fotografia senza titolo “barALTOlo”
Classe III A, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Salesiano S. Ambrogio”, Milano (MI) Insegnante: Eliana Pietrarulo

DAVIDE FONTANARI per la fotografia dal titolo “Albero di latta”
Classe I A, Scuola Secondaria di Primo Grado, “Istituto Comprensivo Pergine 2 – S.S.P.G. Tullio Garbari”, Pergine Valsugana (TN)
Insegnante: Sara Roccabruna

SAMUEL IORIO per la fotografia dal titolo “Dad”
Classe III C, Scuola Secondaria di Primo Grado, “Istituto Comprensivo Pergine 2 – S.S.P.G. Tullio Garbari”, Pergine Valsugana (TN)
Insegnante: Rita Scarcipino Pattarello

ALISYA OCCULTO per la fotografia dal titolo “In volo verso il riciclo”
Classe III C, Scuola Secondaria di Primo Grado, “Istituto Comprensivo Pergine 2 – S.S.P.G. Tullio Garbari”, Pergine Valsugana (TN)
Insegnante: Rita Scarcipino Pattarello

ANNA SITTON per la fotografia dal titolo “La città del futuro”
Classe III C, Scuola Secondaria di Primo Grado, “Istituto Comprensivo Pergine 2 – S.S.P.G. Tullio Garbari”, Pergine Valsugana (TN)
Insegnante: Rita Scarcipino Pattarello

CHRISTIAN SERAFINI per la fotografia dal titolo “Presente e Futuro: tre… due… uno… con+tatto!” Classe II E, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo 1 Cavour”, Modena (MO) Insegnante: Giusy Rauseo

GIUSEPPE MIELE per la fotografia dal titolo “L’esercito dei giusti”
Classe I A, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Comprensivo 28, Giovanni XXIII”, Aliotta (NA) Insegnante: Stefania Scapin

GIOVANNI PETRIZZO per la fotografia dal titolo “Fuoco d’acciaio”
Classe II A, Scuola Secondaria di Primo Grado “Istituto Omnicomprensivo Padula”, Padula (SA) Insegnante: Tiziana Fraudatario

È stato infine premiato come “Scuola amica di RICREA” l’Istituto Enzo Drago di Messina, con l’insegnante Laura Marino, per il maggior numero di foto inviate.