Skip to main content

Si è svolta oggi la Finale Green Game Liguria, il progetto didattico che ha coinvolto gli studenti liguri sui temi della raccolta differenziata e della sostenibilità ambientale. Le classi finaliste si sono ritrovate al teatro “Carlo Felice” di Genova: 2000 ragazzi pronti a battersi attraverso i famosi quiz del progetto, per un posto sul podio.

Green Game è il progetto educativo dei Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi BIOREPACK, CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE e RICREA che ogni anno coinvolge gli studenti italiani sui temi della raccolta differenziata e della sostenibilità ambientale.

Anche l’undicesima edizione di Green Game svoltasi in Liguria si conferma un’iniziativa vincente – dichiarano i consorziL’Entusiasmo degli oltre 2000 ragazzi che hanno gareggiato al Teatro Carlo Felice di Genova per la finale ci ha colpiti e riempiti di orgoglio. Ogni anno riscontriamo una sempre maggiore sensibilità dei più giovani verso i temi della sostenibilità e del riciclo e questo è per noi il vero obiettivo del nostro lavoro”.

La competizione è stata intensa, con una classifica che ha subito continue evoluzioni dopo ogni domanda. Gli studenti, carichi di entusiasmo e determinazione, hanno dato il meglio di sé, dimostrando una preparazione eccezionale.

I vincitori sono stati i ragazzi e le ragazze della 2^E del Liceo “Gian Domenico Cassini” di Sanremo, seguiti dalla 2^C del Liceo “Angelico Aprosio” di Ventimiglia al secondo posto e medaglia di bronzo per la 1^A Scientifico del Liceo “Da Vigo Nicoloso” di Rapallo.

Ai vincitori è stato assegnato un premio speciale, comprensivo di un buono per l’acquisto di materiale didattico e un “pass” per la prestigiosa Finale Nazionale di Roma, in programma il prossimo 22 maggio.

Inoltre voleranno alla Finale di Roma anche le migliori classi per ogni provincia: per Genova la 1^F del Liceo “Da Vigo Nicoloso” di Chiavari, per Imperia la 2^F del Liceo “Gian Domenico Cassini” di Sanremo, per Savona la 2^B del Liceo Statale “San Giuseppe Calasanzio” di Carcare e per La Spezia la 2^BTL dell’I.I.S. “Capellini – Sauro”.

Grazie al sostegno di Amiu Genova ha che ha svolto un ruolo fondamentale nell’organizzazione e nella promozione dell’iniziativa sul territorio genovese passerà in finale anche la 2^M del Liceo Artistico Statale “Klee Barabino” di Genova.

«La tutela dell’ambiente e la corretta separazione dei rifiuti sono temi importanti in ottica di responsabilità individualedichiara Giovanni Battista Raggi, presidente AMIU Genova – e rappresentano una sana pratica di educazione civica. Aver organizzato e promosso Green Game insieme ai consorzi di filiera, ci riempie di grande entusiasmo per i riscontri avuti e ci rafforza nella volontà per continuare a proporre queste attività alle scuole, che solo a Genova ha coinvolto ben 25 scuole».

Fondamentale e molto importante anche la collaborazione con Iren per le scuole della Spezia.

Sono qui per sostenere e portare un saluto a tutti gli studenti di Spezia – ha dichiarato Daniela Bergamotti di Iren –  EduIren è molto attenta alle tematiche della sostenibilità e ad incentivare le buone pratiche per uno sviluppo sostenibile  per facilitare la transizione ecologica”.

Hanno sostenuto, tifato e incoraggiato i ragazzi durante l’evento i rappresentanti dei Consorzi Nazionali: Gennaro Galdo per Cial, Alberto Celotto per Comieco, Chiara Caporizzo per Corepla, Elena Ferrari per Coreve e Roccandrea Iascone per Ricrea.

A fare gli onori di casa è stato l’Assessore all’Ambiente del Comune di Genova, Matteo Campora che ha mostrato un forte impegno e sensibilità verso i temi trattati da Green Game.

Complimenti a tutti i Consorzi per aver portato il Green Game nelle scuole – ha dichiarato l’Assessore Matteo CamporaÈ difficile avere una platea di questo genere, grazie anche agli organizzatori per il grande lavoro svolto. Quando si fanno queste manifestazioni vuol dire che le giovani generazioni tengono all’ambiente e questo ci riempie di orgoglio e speranza”.

Tra gli ospiti presenti anche Simona Ferro, Assessore Politiche Giovanili, Scuola e Università di Regione Liguria, Gabriele Reggiardo, Consigliere Delegato della Città Metropolitana di Genova, Roberto Spera Direttore Generale Amiu, Tiziana Merlino Dirigente Amiu e Daniela Bergamotti di Iren 

Impeccabili Alvin Crescini e Stefano Leva i formatori di Green Game alla conduzione dell’evento finale che hanno saputo alternare momenti di grandissima concentrazione a momenti di ilarità ed entusiasmo. Lo staff del Green Game ringrazia fortemente tutti i docenti che hanno collaborato al progetto.

L’undicesima edizione del Green Game gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, di Regione Liguria e del Comune di Genova.